05 Febbraio 2013 – DOCUMENTO PROGRAMMATICO DEI CONCESSIONARI DEL MERCATO ORT. DI VITTORIA

 

    DOCUMENTO  PROGRAMMATICO DEI CONCESSIONARI DEL MERCATO ORT. DI VITTORIA

 OPERE , SERVIZI  E  STRATEGIE, OCCORRENTI AL RILANCIO  DEL MERCATO ORTOFRUTTICOLO DI FANELLO, DELLA  COMMERCIALIZZAZIONE ,  DELL’ECONOMIA  DI  VITTORIA E DEL TERRITORIO VOCATO.

E’ opportuno e doveroso dare il nostro contributo , il nostro parere per proporre  cosa fare, cosa serve nel settore agroalimentare, quindi, per rilanciare  l’economia di questo territorio, basata, soprattutto, sulla produzione e la commercializzazione dei prodotti ortofrutticoli freschi da colture protette, che noi chiameremo  “PANIERE  VITTORIESE”.

Noi Concessionari siamo gente pratica, fattiva ,  preferiamo “ agire “ , anziché  “ parlare”.   Pertanto andiamo a proporVi , con questo schematico documento di 22 punti, tutte quelle azioni , iniziative, servizi ed investimenti che sicuramente  l’Ente proprietario (Regione Siciliana) in primis  e  “l’Ente gestore ( Comune di Vittoria) ” in seconda battuta,ma non certo secondo per importanza,  dovranno seriamente e urgentemente cantierare , programmare  progettare e finanziare. Sicuramente  gli Amministratori i Deputati nazionali e regionali, con la giusta politica, possono  avviare quel percorso virtuoso che potrà  mettere in condizioni ottimali e competitive, la struttura mercatale di Vittoria  e quindi, tutti gli Operatori del settore agroalimentare che in essa  vi lavorano … e sono migliaia di famiglie!

Gli interventi da fare sono a breve, medio e lungo termine , con interventi del Governo  Nazionale,del Governo Regionale e dell’Amministrazione Comunale locale. Considerato il periodo di crisi, reputiamo tali interventi urgenti e vitali per il nostro territorio,  per questo è gradito un impegno certo e serio, ……….. non di facciata!

PROPONIAMO

1-      Riordino e semplificazione del sistema fiscale e tributario. Nello specifico, con abbattimento della pressione tributaria del 50% a scalare inversamente proporzionale, tra le diverse fasce dei contribuenti con reddito che va da 0 euro fino 500.000,00 euro.

2-      Abbattimento del 30% dei contributi previdenziali per tutti i datori di lavoro in agricoltura e commercio di ortofrutta.  Sconto dell’ottanta % (80%) dei contributi previdenziali per i primi due anni  alle aziende che operano nuove assunzioni a tempo indeterminato.

3-      Accesso al credito facile e semplificato per le aziende commerciali del settore ortofrutta ma di tutto il settore agroalimentare, nei confronti degli Istituti bancari.

4-      Lotta all’abusivismo , alla contraffazione e “taroccamento” nei mercati generali all’ingrosso italiani , nei centri agroalimentari nazionali , introducendo sanzioni e pene certe per i malfattori e i furbi .

5-      Rigidi controlli alle frontiere (dogane, porti) sulle quantità e qualità, come da accordi, degli alimenti freschi, deteriorabili, in ingresso sul territorio Italiano. A questo proposito sarebbe opportuno lavorare sulla modifica degli accordi ( disastrosi per l’agricoltura Italiana e Siciliana in particolare) fatti con i paesi del nord-Africa e similari.

6-      Collegamenti stradali, adeguati al traffico dei “ TIR “, con costruzione di  autostrade a più corsie , fra il mercato ort.  di Vittoria,  i porti, gli aeroporti e le principali città Siciliane;( es.  urgenti sono  la  Ragusa-Catania, e l’autostrada Gela-Siracusa-Catania).

7-      Ricostruzione dei 9 box incendiati al Mercato di Vittoria; espletare tutte le pratiche presso la Regione Siciliana per  far rientrare i capitali profusi dai Concessionari di Vittoria per la ricostruzione.

8-      Sistema di controllo degli accessi (ingresso e uscita) alla struttura mercatale, pedonale e veicolare , con barriere di controllo automatiche, con lettori di “ pass” e “telepass”, collegati a programmi per  la gestione dei transiti, nel rispetto di fasce orarie e con rilascio delle tessere magnetiche tramite prestabiliti criteri e una serie di parametri che caratterizzano il profilo professionale di ciascun utente.

9-      Creazione di un’area espositiva  attrezzata, all’interno del mercato di Vittoria, da adibire alle novità agricole commerciali ed industriali, presentate periodicamente.

10-   Realizzazione di un “centro di confezionamento  e lavorazione dei prodotti ort.li “ all’interno o affiancato al mercato ortofrutticolo di Vittoria, da dare in concessione agli operatori specifici, con regolamentazione del caso .

11-   Realizzazione di un centro di controllo e analisi ” dei prodotti ortofrutticoli, con sportello informativo per tutti gli operatori del settore, all’interno del mercato di Vittoria.

12-   Realizzazione  di una piattaforma coperta”, all’interno del mercato di Vittoria, per la logistica delle merci , al servizio di Acquirenti e G.D.O.,  per  carico e scarico merci o assemblaggio  delle derrate;

13-   Regolamentazione per la sosta dei “ TIR e CAMIONS” nei piazzali antistanti il mercato di Fanello e quindi moderno “piano di viabilità”, condiviso con gli Operatori, nell’Ortomercato di Fanello;

14-   Realizzazione di una “ piazzola o isola “, nel mercato, adibita  alla vendita diretta delle derrate dei Produttori agricoli stessi.

15-   Creazione di un sistema telematico collegato in rete, per la diffusione di informazioni (banca dati per esposizioni acquirenti, mercuriali,  situazioni moratorie o insolvenze degli  operatori acquirenti, andamenti di mercato con flussi di prodotti ortofrutticoli , informazioni per tutti gli operatori  con  le innovazioni  e i risultati della ricerca nel settore).

16-   Copertura a giorno con “pensiline”, per tutte le aree interne  di commercializzazione e movimentazioni merci, dove non vi è traffico veicolare.

17-   Potenziamento della segnaletica verticale ed orizzontale per trovare e arrivare all’Ortomercato di Fanello a Vittoria.

18-   Manutenzione periodica dei box, con particolare attenzione alla guaina dei tetti da sostituire, la ripavimentazione stradale, (attualmente deteriorata in tutta l’area di pertinenza dei box), i servizi idrici con acqua potabile ( attualmente non vi è acqua potabile ed è carente nella continuità) potenziamento del servizio di energia  elettrica fornita ai Concessionari.( attualmente non a norma e con gestione molto precaria).

19-   Manutenzione del manto stradale interno ed  esterno alla struttura mercantile , con rifacimento del “tappetino” o manto stradale in asfalto fino, ormai guasto e pieno di buche, per quasi l’intera area interna di Fanello e i piazzali esterni antistanti al mercato.

20-   Realizzazione di box coperti per il deposito o ricovero di imballaggi vuoti , da dare in locazione.

21-   Impianto antincendio all’interno della struttura mercatale, da ristrutturare e rendere a norma di legge;

22-   Aggiornare e riscrivere il “Regolamento Comunale di mercato “ datato 1971, ormai vecchio, inadeguato,  non soddisfacente alle esigenze operative  di oggi ; il quale, tra l’altro, è stato modificato dall’impianto originario a carattere nazionale (Regolamento-Tipo), a nostro avviso, in maniera peggiorativa e “pacchiana” , stravolgendo le basi di chiarezza delle regole che il legislatore nazionale aveva dato (vedi art.20, 23 e 31/bis), non rispettando le direttive del “padre” legislatore(vedi  art. 49).

              Vittoria lì, 05 febbraio 2013

IL PRESIDENTE

FILIPPO  GIOMBARRESI