24 Febbraio 2014 – Richiesta di controlli al Mercato Ort. di Vittoria per turbative di mercato provocate dalla presenza fissa di abusivi venditori e acquirenti

AL SIG. SINDACO DELLA CITTA’ DI

VITTORIA

ALL’ASSESSORE AI MERCATI DI

VITTORIA

    AL COMANDO POLIZIA MUNICIPALE DI

VITTORIA

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                         ALLA DIREZIONE MERCATI DI

VITTORIA

               ALLA VITTORIA MERCATI SRL DI

VITTORIA

OGGETTO: Richiesta  di controlli al Mercato Ort. di Vittoria per turbative di mercato provocate dalla presenza fissa di abusivi venditori e acquirenti;

      Vogliamo insistere, nell’invitare le S.V., ad intervenire su problematiche come in oggetto che noi reputiamo delicate ma importantissime per il Mercato Ortofrutticolo di Vittoria, per tutti gli operatori e la Città di Vittoria.

Considerato le risposte pervenuteci, a firma della Direzione Polizia Municipale e  Vittoria Mercati srl , come si legge nel documento del 01/10/ 2013 con prot. 445/DM, valutate da questa Associazione Concessionari  non  esaustive,  non risolutive del problema, ribadiamo che grave è la problematica dell’abusivismo commerciale che sta inquinando e penalizzando, socialmente ed economicamente tutta la struttura mercatale di Fanello. Siamo convinti, che tali pratiche illegali, di pochi individui, deviano, inquinano e penalizzano fortemente le normali, legali, attività di mercato, mettendo in crisi  la  commercializzazione nel Mercato di Fanello e quindi anche l’economia di un territorio.

Ribadiamo  la nostra denunzia, in merito al problema dell’abusivismo commerciale come in oggetto che oggi valutiamo grave , con pericolo di infiltrazioni di malavitosi, per questo richiediamo quei controlli che certamente noi non possiamo fare non avendo nessun potere in merito, sicuramente sopportiamo negativamente questo momento e per questo facciamo appello all’Ente Gestore e alle Forze dell’ordine , alla loro professionalità per proteggere la legalità e l’economia in questa struttura commerciale.

Rammentiamo di aver sollevato il problema dell’abusivismo nella struttura di Fanello già con nostri documenti del  27/12/2012,   del 18/03/2013   e  del 21/09/2013.

 Considerato che il fenomeno dell’abusivismo si sta radicando e varia in maniera pericolosa ….., riteniamo a questo punto urgente e inderogabile interventi di controllo regolari e cadenzati, atti a frenare i tentativi di pochi “personaggi deviati” che vorrebbero portare l’illegalità in questa struttura economico-commerciale. Rischio, è il crollo verticale dell’economia e della legalità, nella Città e tra gli operatori onesti con tutte le conseguenze del caso.

Nel merito la nostra denunzia , è riferita da una parte agli “ operanti abusivi” presenti nella struttura mercantile  “intermediari e acquirenti” (non autorizzati all’ingresso e agli acquisti in mercato) ,  dall’altra vi sono  “ abusivi   venditori “  appoggiati in alcuni box  (utilizzano il box come punto di riferimento per le merci ,le operazioni di carico e scarico, le attrezzature. La ragione sociale può essere anche esterna al box e al mercato)  “  con la compiacenza e la complicità  di alcuni  Concessionari  e Produttori ,  consapevoli di tale  “ inciucio”; quindi danneggiando commercialmente ed economicamente chi lavora legalmente nel rispetto delle regole, mentre questi  “abusivi” “drogano”  il sistema commerciale del Mercato ortofrutticolo di Vittoria e non solo…. .

La risposta pervenutaci dalla Direzione Polizia Municipale e da Vittoria Mercati srl,  è :   ” si auspica da parte dell’Associazione Concessionari una verifica al proprio interno per individuare eventuali Concessionari che favoriscano gli abusivi, al fine di consentire la Direzione di operare dei controlli maggiormente mirati, per debellare il fenomeno lamentato” ;

 il nostro commento lo evitiamo per non fare insulse polemiche,  ma ci sembra chiaro che così non si affronta  il problema da noi denunziato. Tra le altre cose,  si sconosce anche la realtà della nostra Associazione Concessionari che sicuramente non contempla tra i propri associati tutte le Concessionarie del Mercato Ort. di Vittoria (anche per nostra scelta e selezione).

Si ribadisce l’invito all’l’Ente, senza nessuna polemica o presunzione, a prendere coscienza e affrontare la problematica in oggetto,  con le proprie Competenze e per il ruolo loro demandato  dagli Organi Superiori.

 Vi salutiamo distintamente.

IL PRESIDENTE

Filippo GIOMBARRESI