22 Marzo 2014 – Annunciato sciopero degli autotrasporti in Sicilia dal 24 al 28/03/2014

  A TUTTI I MEZZI STAMPA

 

OGGETTO: Annunciato sciopero degli autotrasporti in Sicilia dal 24  al  28/03/2014 ;

     Ci rivolgiamo alle S. V. ,  onde  scongiurare l’attuarsi della manifestazione degli Autotrasportatori con  “blocchi stradali”  dal 24 marzo c.a.  al 28 marzo 2014 in Sicilia.

 Senza prevaricare le competenze, Vi invitiamo a prendere i provvedimenti dovuti a difesa delle Imprese , delle Aziende, degli Operatori del settore agricolo-commerciale, delle migliaia di famiglie di questa  Provincia Iblea e della Sicilia  che stanno lottando, con il proprio lavoro, per sopravvivere arrancando tra mille problemi, ma con dignità.  Vi esortiamo a vagliare attentamente il rilascio o meno di autorizzazioni ai “manifestanti”, per i danni che potrebbero arrecare ai Cittadini lavoratori di una regione già in difficoltà; quindi,  per prevenire eventuali turbative di ordine pubblico e per salvaguardare le normali , legali,  attività lavorative dei Mercati ortofrutticoli di Vittoria, Santa Croce e Donnalucata, in quanto trattano merci deperibili ( ortofrutta) che in ogni caso devono arrivare alle destinazioni finali. Rammentiamo  che per noi questo è il periodo di massimo sforzo produttivo-commerciale per gli ortaggi coltivati in serra , a questo si aggiunge il clima mite che ha  accelerato il processo di maturazione degli ortaggi, quindi oggi, il “blocco dei trasporti” sarebbe letale per noi e la Sicilia tutta con perdite irrecuperabili di milioni di euro al giorno.

Pur rispettando il diritto a manifestare , tuttavia non condividiamo,  modi, tempi e sedi  della protesta che, nel contesto della crisi che stiamo attraversando, penalizza una sola regione la Sicilia e in particolar modo,  tutti gli operatori del settore agro-alimentare, acuendo ancor di più la crisi per le imprese  e solo in Sicilia, con danni eventuali, arrecati da tale manifestazione, alle famiglie di un territorio che già versa in situazioni economiche di precarietà , così dando spazio ai prodotti d’importazione estera, alle concorrenze che acquisiranno in tal modo i rapporti di “continuità commerciale” a nostro discapito. Da questo contesto, potrebbero nascere  naturali esasperazioni di alcuni Operatori  che se  “spinti”  potrebbero andare oltre i limiti. Rammentiamo i danni economici che subiscono, sempre pesantemente,  gli Operatori dei mercati ortofrutticoli, dal momento in cui vengono fatte tali  manifestazioni e,  certamente costatiamo  “questi manifestanti” hanno scelto bene il periodo per manifestare! 

 Gli Operatori commerciali e della produzione del mercato di Vittoria, condivisi dagli operatori dei mercati di Santa Croce C. e Donnalucata, sono in attenta  attesa di una immediata risoluzione della problematica  ;  preoccupati, invitano tutte le Autorità di Competenza a tutelare il lavoro dei Produttori agricoli, dei Concessionari di mercato, di  Acquirenti di mercato, di  Autotrasportatori, di Operai e Impiegati del settore.  Auspicano che la  viabilità  e le attività lavorative non subiscano intralci di nessun genere, in particolar modo presso le strutture mercantili  di Vittoria, Santa Croce C. e Donnalucata.  

ASSOC.  CONCESSIONARI VITTORIA

IL PRESIDENTE

Filippo Giombarresi

 

Per condivisione:   ASSOC. CONCESSIONARI S. CROCE CAMERINA IL PRESIDENTE Francesco Emmolo

                                  ASSOC. CONCESSIONARI DONNALUCATA  IL PRESIDENTE  Nunzio Nifosì